Cineforum 8 marzo

L’Associazione Civica Vince Altavilla promuove la partecipazione alla vita politica, amministrativa e sociale di tutti i cittadini, uomini e donne. Il recente World Economic Forum ha definito una “una necessità assoluta” la realizzazione della parità di genere: è una “questione di giustizia” ma rappresenta anche una leva per una maggiore prosperità economica. Il Gender Equality Index, indice che è una sintesi del gap tra uomini e donne in diverse aree della vita (lavoro, educazione, gestione del tempo libero, rappresentanza politica, salute…), rileva però che l’obiettivo della parità è lontano. E se in Europa assume un valore medio di 52,9 punti su una scala da 1 a 100, dove 100 indica la perfetta parità tra uomo e donna, l’Italia è confinata al 22° posto con 41,1 punti.

L’associazione vuole dunque dedicare una serata alla riflessione e al confronto su questi temi stimolata dalla visione del film “L’albero di Antonia“, diretto dalla regista, scrittrice e femminista olandese Marleen Gorris e vincitore del premio Oscar per il miglior film straniero nel 1996. Seguirà un dibattito guidato da Luca Trappolin, sociologo delle differenze dell’Università di Padova. La serata si svolgerà presso l’Auditorium dell’Istituto L. Da Vinci, previa concessione dello spazio da parte dell’Amministrazione Comunale e si rivolge indifferentemente a uomini e donne perché come ci ricorda la campagna dell’ONU HeforShe (Lui per Lei) “Nel 1997, Hillary Clinton ha tenuto un famoso discorso a Pechino sui diritti delle donne e solo il 30% di chi la stava ascoltando quel giorno era maschio. Come possiamo cambiare il mondo quando soltanto metà di esso è invitato o si sente a suo agio a partecipare alla conversazione?”.

 

Lascia un commento