Cronaca del Consiglio Comunale del 21 ottobre 2020

Cronaca del Consiglio Comunale del 21 ottobre 2020

L’ultimo Consiglio Comunale si è concluso con la fuoriuscita della minoranza dall’aula: il tutto è iniziato con un’interrogazione della consigliera Silvia Burò riguardo una presunta disparità di trattamento tra l’ASD Calcio e altre associazione sportive di Altavilla (basket e pallavolo) in merito alle spese dedicate dal Comune. I toni si sono scaldati e la minoranza ha finito per uscire dalla sala consiliare dopo alcuni interventi a loro negati e altri autorizzati alla maggioranza ma non concessi dal regolamento consiliare.

Qualche giorno fa Il Giornale di Vicenza ha ospitato l’uscita dal gruppo di maggioranza, e l’ingresso nel gruppo misto, dei tre consiglieri Francesco Albera, Silvia Burò ed Elvio Righetto. Una convivenza difficile con il resto del gruppo, durata diversi mesi che ha condotto quelli che la cronaca ha apostrofato come “dissidenti” a scegliere per un distacco. La decisione è stata motivata così: “L’arbitraria applicazione del regolamento delle sedute riguardo gli interventi dei consiglieri, l’esclusione dal governo del territorio di chi la pensa in maniera diversa, rifiutando ogni confronto” e in più aggiungono che “L’Amministrazione ha dimostrato di prediligere interessi privati rispetto al generale come è accaduto nel Piano degli Interventi”. I tre consiglieri sono entrati nel Gruppo misto con il nome di Amo Altavilla.

Oggi, invece, un altro colpo di scena sulle pagine del quotidiano del capoluogo: Claudio Catagini, Gianfranco Fin, Margherita Fusari e Federica Cestonaro si sono dimessi dalle commissioni consiliari, in accordo con la Giunta. Hanno spiegato così la loro posizione: “Il Gruppo (n.d.r. Amo Altavilla) ha dichiarato di non riconoscersi nell’operato di questa Amministrazione – scrivono Catagini, Fin, Fusari e Cestonaro – e non conferma la fiducia al sindaco. Con tali dichiarazioni il Gruppo si colloca inequivocabilmente fuori della maggioranza ed entra in minoranza». Richiedono quindi di rivedere la composizione di tutte le commissioni, che per l’art. 8 del regolamento del Consiglio devono essere composte da 5 consiglieri, di cui 2 della minoranza.

Giulia Tirapelle
Associazione Civica Vince Altavilla

Lascia un commento