Dal cambiamento nasce l’opportunità

Ad Altavilla la vicenda che ha coinvolto il “Bar-Trattoria Al Portego” è vissuta da moltissimi con amarezza e rabbia: non c’è dubbio che la chiusura dell’attività commerciale, ospitata nei locali della parrocchia e gesta negli anni da MCL e da un gruppo di volontari iscritti all’associazione “Shemen”, rappresenti un duro colpo alle abitudini e alla tradizione della vita del paese. Come cittadini auspichiamo che tuo ciò possa trasformarsi in un’opportunità per impostare un percorso virtuoso di legalità e trasparenza. Capiamo e ringraziamo tue le persone che in buona fede e con molto impegno contribuivano a rendere operavo il servizio di ristorazione. Siamo però convinti che solo attraverso il pieno rispetto della legalità e della correa convivenza civile si possa contribuire a costruire coscienze libere e democratiche nei cittadini del futuro. Siamo vicini e solidali con Don Rosino che sin dal suo arrivo ha cercato di regolarizzare e riportare al primitivo ruolo una realtà che oramai per dimensione e notorietà aveva oltrepassato il segno. La legalità va vissuta in prima persona, senza compromessi e con fiducia nelle istituzioni. Il futuro di Altavilla Vicentina passa anche attraverso il coraggio di cambiare e rinnovare; ci piace a tal proposito citare il giudice Giovanni Falcone:

Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così, solo che quando si tratta di rimboccarsi le maniche e di incominciare a cambiare,vi è un prezzo da pagare, ed è, allora, che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare”

Lascia un commento